Più seggi e più diritto di voto: Intervista a Titus Moldovan

Le elezioni europee 2014 hanno visto una discreta partecipazione alle urne da parte dei cittadini comunitari residenti in Italia. La comunità maggiormente attiva è stata quella romena che conta sul territorio nazionale italiano circa 1 milione e mezzo di residenti.
Abbiamo voluto affrontare maggiormente il tema “elezioni europee e diritto di voto” ed è per questo che abbiamo intervistato uno dei tanti elettori protagonisti nelle elezioni appena passate. Si tratta di Titus Moldovan, cittadino rumeno di 50 anni residente ad Arezzo dal 1994. Attivo nell’ambito sociale locale, Moldovan è stato anche nominato portavoce in Italia del neo partito rumeno PMP (di centrodestra).

titusOltre a commentare insieme il risultato delle elezioni europee, abbiamo voluto raccogliere anche l’appello e le critiche che il signor Titus ha mosso sul tema “elezioni europee”.
Secondo il portavoce PPE in Italia, il diritto di voto è un diritto per tutti e non è accettabile che tanti dei suo connazionali che vivono in Italia, vengano esclusi per colpa della distribuzione disordinata dei seggi elettorali. Titus, anche “a nome dei suoi compaesani”, chiede una distribuzione di seggi uniforme su tutto il territorio nazionale italiano e soprattutto una presenza là dove le comunità rumene sono più numerose.

Qui sotto l’intervista rilasciata da Titus Moldovan in video

Latest Comments
  1. ion
    Rispondi -
    • Prospettive-Altre
      Rispondi -
    • Alexandru Burlacu
      Rispondi -
      • Prospettive-Altre
        Rispondi -

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *