Pistoia: donazione di “sangue albanese”

Te dhurojme se bashku!!!  “Doniamo insieme”, è il titolo della campagna di sensibilizzazione alla donazione del sangue, promossa dall’associazione AssoAlbania, Avis Pistoia e Comune di Pistoia.
Domenica 01 Dicembre, il centro trasfusionale del Ceppo è stato “invaso” da un numero elevato di cittadini albanesi, i quali in maniera del tutto volontaria, hanno deciso di dare il loro contributo alla raccolta del sangue.
La comunità albanese nella provincia pistoiese risulta essere la più numerosa con circa 11 mila presenze, 4 mila dei quali risiedono solamente nel comune di Pistoia.

Oggi la comunità albanese ha dato un forte messaggio. Non dobbiamo più parlare di integrazione, ma di partecipazione, coesione e fratellanza. Questa fratellanza tra i cittadini italiani e non, diventa ancora più forte nel momento in cui avviene un mescolamento del sangue”, con queste parole il presidente di AssoAlbania, Nikolin Gjeloshi, ha voluto commentare l’iniziativa promossa dalla sua associazione e resa possibile grazie ai circa 50 donatori albanesi, molti dei quali domenica 01 Dicembre hanno deciso di donare il sangue per la prima volta.

Il presidente di Avis Pistoia, Igli Zannerini, si è detto felice ed entusiasta per questa iniziativa: “Fino ad orai, i cittadini albanesi non hanno mai dimostrato grande apertura verso la donazione del sangue, ma con la giornata di oggi tutto cambia, la comunità albanese oltre a contare più cittadini residenti nel comune di Pistoia, conterà anche un numero elevato di donatori, affermandosi così tra le comunità più attive anche per quanto riguarda le attività svolte al centro trasfusionale”.

Luciano Franchi, Presidente di Avis Toscana, ha fatto il punto della situazione: “E’ bello vedere come in Toscana aumentino i donatori immigrati, giorno dopo giorno. Basti pensare ai circa 669 donatori non italiani del 2006 per arrivare a oltre 2409 presenze nel 2013, con una crescita del 43%.
Inoltre ricordiamo che la nostra associazione, in collaborazione con la Regione Toscana, ha avviato una collaborazione con il Governo albanese per quanto riguarda la spedizione di farmaci derivati dalla lavorazione del plasma verso l’ospedale Madre Teresa di Tirana. I farmaci provengono dalla donazione di circa 70.000 kg di plasma in esubero nella nostra regione, e che serviranno a soddisfare il fabbisogno nazionale dell’Albania per quanto riguarda i farmaci che servono a curare le persone emofiliche. La destinazione di questi farmaci non è stata scelta a caso, ma in base alla presenza elevata della comunità albanese nella nostra regione”.

Nell’iniziativa dedicata alla donazione del sangue, promossa dalla comunità albanese, ha preso parte anche il sindaco di Pistoia, Samuele Bertinelli. Dopo aver donato il sangue come tutti gli altri volontari, il primo cittadino ha commentato l’iniziativa : “ Ringrazio sentitamente i cittadini della comunità albanese per il loro gesto del dono, il mio contributo serve a rafforzare questo messaggio da loro lanciato, affinché siano sempre più numerosi i cittadini di Pistoia che decidono a donare. Avis ci ricorda come sia impossibile riprodurre il sangue all’interno dei laboratori, quindi la donazione di sangue assume così un valore di responsabilità civile di cui la nostra citta ha bisogno. Inoltre non scordiamoci che il futuro della democrazia è rappresentato dal meticciato, le nostre comunità saranno più forti mescolandosi”.

Alla giornata dedicata alla donazione del sangue organizzata dalla comunità albanese di Pistoia, hanno preso parte inoltre, il funzionario regionale Lattarulo, la direttrice del centro trasfusionale Rafanelli ed in fine il direttore dell’ospedale Biagini, i quali hanno apprezzato e si sono complimentati con la comunità albanese per questa importante iniziativa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *