A Pistoia soffia il vento della “Primavera Araba”

tahrirC’è molta attesa, nel capoluogo di provincia, per la presentazione dell’opera che sarà realizzata dai due artisti graffitari egiziani, Aya Tarek e El Teneen. Il via libera è arrivato dal Comune che da martedì 20 Ottobre ha messo a disposizione dei due writers l’intera parete situata all’entrata del mercato ortofrutticolo di Pistoia.

L’attesa diventa ancora maggiore dal momento in cui nessuno sa con certezza cosa potrebbe riguardare l’opera che sarà realizzata dai due noti artisti egiziani.

Aya Tarek, è una giovane artista di 24 anni ed ha cominciato a dipingere le strade del suo paese quando ne aveva 18. Il suo stile rappresenta un mix di pop art, miniature persiane e calligraffiti arabi, che uniti insieme danno vita a dei disegni stilizzati che spesso e volentieri necessitano della spiegazione dell’autore per essere capiti a fondo. Proveniente da una famiglia di artisti, Aya è ritenuta una delle street artsit più note e originali del Nord Africa, tanto da aver partecipato a diversi festival internazionali.

El Teneen, che in arabo significa “Il Drago”, è invece considerato l’artista anonimo, in quanto pochissimo si sa di lui. Ritenuto come Aya uno dei più noti e capaci street artist dell’Egitto, questo 29 enne divenne famoso nel 2011 in seguito alle manifestazioni che hanno coinvolto il paese. Le sue opere comparse per la prima volta nelle vie del Cairo sono diventate famose per la provocazione che rappresentano, infatti spesso e volentieri El Teneen tratta argomenti come la parità dei sessi, criticando il potere dei militari e il fondamentalismo islamico.

Promotori di questa iniziativa sono state le Associazioni culturali PoienLab e Culturidea, che per oltre una settimana porteranno nel Comune di Pistoia artisti, giornalisti e tante testimonianze dirette provenienti dai movimenti che da diversi mesi stanno attraversando i paesi del Nord Africa, in particolar modo l’Egitto.

Oltre al murales che sarà realizzato e verrà donato il giorno 27 Ottobre alla città di Pistoia, il programma prevede invece per il giorno 26, la proiezione del video “Another breach in the wall: suoni e colori della Primavera Araba”, presso i locali del circolo di Bonelle dalle ore 18 alle 23.

In questa settimana piena di impegni, non mancheranno inoltre i momenti di riflessione, analisi e d’informazione riguardanti il Nord Africa. Ospite d’eccezione di questi incontri sarà Elisa Pierandrei, giornalista de L’Espresso, nonché arabista ed esperta della Primavera Araba. Pierandrei, laureata all’Università de Il Cairo, ha seguito da vicino la prima fase delle manifestazioni in Egitto che hanno portato alla caduta di Mubarak, e sarà presente a Pistoia per presentare il suo ultimo e-book dal titolo “Urban Cairo: la primavera araba dei graffiti”.

 

Arber Agalliu

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *