Torino. Tre donne arabe raccontano il risveglio del loro mondo

Lina Ben Mhenni. Fonte: Wikimedia

I giovani della sponda sud del mediterraneo hanno dato al mondo uno degli eventi storici più importanti dalla caduta del muro di Berlino ad oggi. “La Primavera Araba”, come ormai la chiamano i media, ha portato cambiamenti che prima del 2011 non si potevano nemmeno immaginare. In bene o in male, il così detto Mondo Arabo ne è uscito completamente cambiato.

In queste rivolte, che probabilmente non saranno mai rivoluzioni ma che si sono avvicinate molto dall’esserlo, le donne hanno sempre avuto un ruolo di primo piano. Partecipando, nonostante mille difficoltà, alle proteste e alla ricerca di alternative valide ai regimi in posto.

Tre donne dal mondo arabo ci parleranno dei profondi cambiamenti che colpiscono questa regione del mondo.  Leena Ben Mhenni, giornalista e blogger tunisina, Joumana Haddad,

Joumana Haddad. Fonte: Wikimedia

giornalista e scrittrice libanese, Jamila Hassoune, “libraia itinerante” nei luoghi più sperduti della terra del Marocco. Ospiti al Salone del Libro di Torino, esporranno ognuna il proprio punto di vista su quanto avvenuto nella macro regione sud del Mediterranneo.  L’appuntamento è per domenica 19 maggio alle ore 10,30 nello Spazio Piemonte – Lingua Madre del Salone Internazionale del libro di Torino. A guidare il dibattito la giornalista e blogger italo-marocchina Karima Moual.

Il risveglio arabo. L’altra sponda del Mediterraneo

Le donne arabe protagoniste del cambiamento

domenica 19 maggio

alle ore 10,30 nello Spazio Piemonte – Lingua Madre

Salone Internazionale del Libro di Torino

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *