Torino: Ama il tuo sogno. Incontro con Yvan Sagnet

Il Museo Nazionale del Cinema presenta

AMA IL TUO SOGNO Incontro con Yvan Sagnet

8 febbraio 2013, ore 20.30 Bibliomediateca Mario Gromo, via Matilde Serao 8/A – Torino

Per il secondo appuntamento dell’anno con UN MUSEO PER L’AFRICA – ciclo di eventi, incontri e proiezioni dedicati al continente africano – il Museo Nazionale del Cinema presenta, venerdì 8 febbraio 2013, alle ore 20.30, presso la Bibliomediateca Mario Gromo, il libro Ama il tuo sogno. Vita e rivolta nella terra dell’oro rosso di Yvan Sagnet, edito da Fandango (2012)

Il libro autobiografico racconta in prima persona le vicende di Yvan, giovane studente camerunense arrivato nel 2007 al Politecnico di Torino, che per pagarsi gli studi decide di andare a lavorare un’estate nei campi di pomodoro in Puglia. Lo scontro duro con un’Italia che è ben diversa dal paese che aveva idealizzato, una terra dove a tutti venivano garantite opportunità di lavoro e realizzazione. Ma il salto nel baratro arriva quando, lavorando nei campi, sofferenza, scontento, rabbia e amarezza si concretizzano nella rivolta contro il caporalato. Dapprima portavoce e poi mediatore, Yvan Sagnet porta la sua lotta all’attenzione dei media, che lo aiutano nella sua battaglia: tutte le principali testate giornalistiche, siano esse carta stampata o radio-televisive, hanno raccontato la sua storia, accolto il suo appello e ascoltato la sua testimonianza.

Con l’autore intervengono Maurizio Braccialarghe (Assessore alla Cultura del Comune di Torino), Valter Crespo (Responsabile Regionale FLAI-CGIL Piemonte), Ilda Curti (Assessore alle Politiche dell’Integrazione del Comune di Torino), Karim Metref (giornalista), Olga Povelato (Associazione Dominter Onlus), Paolo Pozzo (Presidente ANOLF Piemonte).

Modera l’incontro: Monica Gallo (giornalista Telesubalpina Piemonte).

A seguire proiezione del documentario Caponero Capobianco di Rossella Anitori, Antonio Laforgia, Italia 2012, 6’, col.

UN MUSEO PER L’AFRICA è un progetto del Museo Nazionale del Cinema che, per il terzo anno consecutivo, si realizza in collaborazione con diversi enti e associazioni che operano nel settore della cooperazione internazionale e della mediazione interculturale. Gli appuntamenti della rassegna – incontri con registi, proiezioni e presentazioni di libri – si alterano tra Cinema Massimo e Bibliomediateca “Mario Gromo” a cadenza mensile e proseguiranno sino a maggio 2013 (mese in cui si celebra la giornata internazionale dell’Africa). Questa rete di iniziative vuole stimolare la sensibilità e l’interesse del pubblico sui temi drammaticamente attuali della questione africana. Il programma comprende inoltre workshop per adulti e proiezioni al mattino per gli studenti delle scuole superiori torinesi di alcuni dei film in programma.

La storia del continente africano è profondamente legata a quella del nostro paese, meta negli ultimi trent’anni di cicliche ondate migratorie. Migranti per ragioni economiche e rifugiati politici continuano a raggiungere l’Italia nella speranza di migliorare le proprie condizioni di vita. Le recenti rivoluzioni arabe attualizzano il dibattito sui flussi migratori da una parte e, dall’altra, sull’attività dei medici nei paesi duramente colpiti dalla guerra. Attraverso lo sguardo di registi e scrittori e attraverso le testimonianze di dottori e volontari impegnati sul campo, il progetto UN MUSEO PER L’AFRICA vuole riflettere, sia da un punto di vista socio-politico che sanitario, su questi temi per creare uno spazio dove agevolare l’incontro le due culture, salvaguardandone le rispettive identità.

Ingresso libero fino esaurimento posti, previo tesseramento gratuito alla Bibliomediateca e presentazione di un documento d’identità.

 

COMUNICATO STAMPA

 

Per info: __________________

Museo Nazionale del Cinema – Resp. Ufficio Stampa: Veronica Geraci

tel. 011 8138509/510 – cell. 335 1341195 – email: ufficiostampa@museocinema.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *