Giornalismo e immigrazione al centro del Premio Nazionale “Talea, il merito mette radici”

Premia l’altra faccia del giornalismo la Fondazione Ethnoland con la seconda edizione del Premio Nazionale “Talea, il merito mette radici”. In un contesto mediatico che tende a guardare il mondo dell’immigrazione attraverso la lente della cronaca nera, l’iniziativa ha come scopo la valorizzazione di quell’informazione capace di raccontare la società multiculturale in tutte le sue più positive potenzialità.

Potranno concorrere giornalisti, blogger, iscritti alle scuole di giornalismo e addetti a uffici stampa istituzionali residenti in Italia o all’estero autori di articoli o servizi che abbiano per tema la valorizzazione e la diffusione del valore del merito legato ai fenomeni migratori, ai modelli della buona integrazione, dell’immigrazione qualificata, della valorizzazione della multietnicità e della diversity.

Ad essere ammessi saranno reportage, post e servizi audio – video pubblicato o trasmessi su agenzie, quotidiani, periodici, siti internet o emittenti radio televisive nel corso del 2012. Tre premi del valore di 1.500 euro ciascuno saranno assegnati rispettivamente al miglior articolo, al miglior servizio radiofonico e al miglior servizio televisivo. È prevista anche la pubblicazione dell’e – book “Merito e Immigrazione, tutti i media per dirlo”, con le opere vincitrici e quelle più meritevoli che avranno partecipato al concorso.

Il materiale dovrà esser fatto pervenire alla Segreteria Organizzativa del Concorso, presso la Fondazione Ethnoland, entro il 31 gennaio 2013. Per leggere il bando clicca qui.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *