I testi del concorso Lingua Madre in Ebook

Il Concorso Lingua Madre, al passo coi tempi, approda al digitale!

È ora disponibile LA PARABOLA DI CHI VIENE E CHI VA, volume che inaugura la serie di eBook (Edizioni Seb27, collana Electric Sheep) che ripropongono i testi delle autrici del Concorso Lingua Madre. Questa selezione di 20 racconti è ricavata dai primi due volumi di “Lingua Madre” (Duemilasei e Duemilasette). La scelta è stata fatta da Edizioni Seb27, che dalla prima edizione pubblica l’annuale antologia dei racconti delle autrici del concorso.

Tra confessioni, confidenze e confronti, il filo conduttore di questo percorso tra le prime due antologie del Concorso letterario nazionale “Lingua Madre” è la relazione: un legame tra donne vivo e ancestrale, pulsante, a volte doloroso ma viscerale, sempre appassionato, senza tempo né spazio, ma attuale e concreto. Simbolico e reale. Con sguardo e linguaggio femminili, questa raccolta vuole delineare un cammino attraverso il mondo vissuto e raccontato della migrazione. I racconti selezionati dalle antologie Lingua Madre Duemilasei e Lingua Madre Duemilasette rivelano una realtà fatta di partenze, di abbandoni e di paure, ma anche e soprattutto di solidarietà, di amore e di rinascite: la relazione tra le donne diventa la forza a cui attingere nella disperazione, per superare le barriere culturali e lasciare spazio alla curiosità dell’incontro, per condividere esperienze e sentimenti. La guerra, l’amore per i figli, il legame materno, lo sradicamento e le speranze sono i temi che accompagnano la lettura e accomunano le autrici pubblicate, mostrando un modo tutto al femminile di desiderare, rivendicare e ricominciare.

Testi di: Ubah Cristina Ali Farah, Eglantina Ceno, Mubina Civic, Rosana Crispim da Costa, Rachida Drider, Nora Frey, Samira Garni, Tetyana Gordiyenko, Sarah Zuhra Lukanić, Michela Mannoni, Besa Mone, Agnes Alexandra Onea, Annamaria Parma, Marina Pejić, Khadija Rkakbi, Barbara Scira, Marina Sòrina, Sherazad, Valentina Calugareanu-Tihenchi, Laila Wadia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *